Domenica, 02 Ottobre 2022

Giornalista iscritto all'Albo Nazionale dal 2012

Attualmente redattore del mensile Mistero

rivista dell'omonima trasmissione televisiva di Italia Uno

 

Per contatti e richiedere la presentazione dei libri mail: g.balena@libero.it

Nessun evento trovato
loader

Rassegna stampa

 

Notizie ANSA

A+ R A-

Modellare la sabbia per creare storie N.20 10/04/2010

La Sand Art, letteralmente l’arte della sabbia, approda anche in Basilicata. Il 3 aprile scorso a Pisticci presso il CIRCUS - Centro di Iniziativa e Ricerca per la Cultura e lo Spettacolo si è tenuta la performance artistica unica nel suo genere a cura di Anna Maria Pagliei e con la regia di Daniele Onorati dal titolo Sand Art show – sabbiarte "Peace and Passion". Questa nuova forma di arte moderna, sviluppatasi già da qualche anno in America, è una vera e propria performance in divenire che consistente nel tracciare linee su un enorme tavolo luminoso video proiettato utilizzando la sabbia fino a determinare una vera e propria opera d’arte. Il tutto è sapientemente accompagnato da un sottofondo musicale. Recentemente una nota azienda energetica ha lanciato uno spot televisivo che è proprio una performance di Sand Art di pochi minuti. Gli artisti più importanti a livello mondiale sono l’ucraina Kseniya Simonova, l’israeliana Ilana Yahav e l’italiana Gabriella Compagnoni. Questa nuova e suggestiva espressione artistica è giunta anche dalle nostre parti. Anna Maria Pagliei ha incantato i presenti con una performance unica nel vero senso della parola. La maestria dei movimenti delle mani dell’artista, infatti creano perché unica di quella esibizione. Un’opera d’arte effimera che finisce esattamente quando l’artista termina il suo lavoro. Questo crea un’intima complicità con lo spettatore che segue la creazione in tutte le sue fasi. Il tocco e la manipolazione della sabbia accompagnati da effetti di luce danno il senso del mutamento. L’artista può così sviluppare, rimodellando in continuazione la sabbia, una sequenza scenica, una storia vera e propria. Un miscuglio magico di gestualità, luci, proiezioni, colori e musiche. La Sand Art, dunque, si candida sicuramente a essere la tendenza artistica di quest'estate, un'arte povera ma ricca di suggestione.

 

Pubblicato sul settimanale Il Resto N.20 10/04/2010