Domenica, 02 Ottobre 2022

Giornalista iscritto all'Albo Nazionale dal 2012

Attualmente redattore del mensile Mistero

rivista dell'omonima trasmissione televisiva di Italia Uno

 

Per contatti e richiedere la presentazione dei libri mail: g.balena@libero.it

Nessun evento trovato
loader

Rassegna stampa

 

Notizie ANSA

A+ R A-

La corretta vittoria dell'Aikido N.62 19/02/2011

Le arti marziali destano sempre molta curiosità, non fosse altro che per il binomio forza- spettacolarità. Negli ultimi anni si sta diffondendo anche in Italia, in particolare in Basilicata, una nuova disciplina atipica rispetto alle altre arti marziali canoniche. Si tratta dell'Aikidō, ossia una pratica psicofisica giapponese praticata sia a mani nude sia con le armi bianche tradizionali del Budo giapponese: ken (spada), jo (bastone) e tanto (pugnale). Il nome è la sintesi di tre vocaboli giapponesi: armonia, congiungimento e unione. In sostanza si tratta di una disciplina che conduce all'unione e all'armonia con l'energia vitale e lo spirito dell'universo. L’Aikido mira, infatti, alla “corretta vittoria”, cioè alla conquista della padronanza di sé stessi, resa possibile soltanto da una profonda conoscenza della propria natura interiore.  Ne parliamo col maestro Giulio Monachello che da oltre trentacinque anni si occupa di arti marziali.

Da un po’ di anni si sente parlare di questa nuova disciplina. Di cosa si tratta precisamente?

L'Aikido è stata ideata dal maestro giapponese Morihei Ueshiba negli anni ‘30. E’ un insieme di tecniche di difesa personale derivate dall’utilizzo della spada e della lancia giapponese. Questa disciplina offre delle tecniche molto efficaci per neutralizzare attacchi singoli e multipli lanciati da uno o più avversari.

In cosa si differenzia l'Aikido rispetto alle altre discipline marziali?

Per sua natura non contempla tecniche di attacco poiché lo scopo è di neutralizzare l'aggressore; infatti, sfruttando il suo stesso attacco e la sua forza e velocità, è possibile attuare le tecniche. I movimenti, sempre armoniosi ed eleganti, sono circolari e a forma di spirale e permettono di attuare le leve che proiettano al suolo l'avversario.

Quali sono i benefici di questa disciplina sulla salute?

I movimenti dell'Aikido comportano benefici su tutte le articolazioni sbloccandone la rigidità. La loro azione è esercitata maggiormente sulla colonna vertebrale, sull'articolazione della spalla, delle ginocchia e dei polsi restituendo a queste mobilità e scioltezza.

Può essere praticata fa tutti?

E’ adatta a tutte le età e a entrambi i sessi. In particolar modo è adatta alle donne giacché non necessita di forza fisica ma, per poter essere efficace, di un attento studio delle linee di squilibrio e degli angoli delle leve che permettono di attuare una contromossa in risposta all’attacco dell’avversario.

 

Pubblicato sul settimanale Il Resto N. 62 19/02/2011